Erdogan attaccherà il Kurdistan siriano ad est dell’Eufrate

Il dittatore turco, Recep Tayyip Erdogan, ha detto che presto le forze armate turche attaccheranno il Kurdistan siriano ad est del fiume Eufrate e che distruggeranno tutte le postazioni del YPG che chiama “terroristi curdi”. Lo riferisce oggi l’agenzia di stampa turca Anadolu.

«Con il supporto dei nostri commando, presto distruggeremo i covi dei terroristi ad est del fiume Eufrate», ha detto Erdogan.

Nel mirino di Erdogan ci sono le Unità di protezione del popolo (YPG) alleati delle Forze Democratiche Siriane (SDF) alleati a loro volta degli Stati Uniti. Per questo da Washington non vogliono che la Turchia dopo aver invaso l’area di Afrin si spinga anche ad est del Fiume Eufrate dove vi sono le città di Manbij e Tabqah controllate proprio dal SDF di cui il YPG è la spina dorsale.

Ma Erdogan non sembra sentire ragioni e a quanto pare ha già deciso di passare quella linea rossa tratteggiata dagli Stati Uniti.