Kurdistan, Kirkuk: dopo averli cacciati gli iracheni chiedono aiuto ai Peshmerga contro ISIS

By , in Medio Oriente on . Tagged width: , , , ,

Dopo aver liberato Kirkuk dalla occupazione di Daesh e dopo essere stati cacciati dalla stessa Kikurk dall’esercito iracheno appoggiato dalle milizie sciite che fanno capo a Teheran, i combattenti curdi noti come Peshmerga potrebbero tornare presto nella città irachena.

Lo fanno sapere fonti irachene e curde. La decisione sarebbe stata presa a causa del crescente numero di attività ostili da parte di Daesh, attività ostili che l’esercito iracheno non riesce a contenere e che nelle ultime settimane hanno provocato decine di vittime.

In sostanza, dopo averli cacciati invece che ringraziarli, gli iracheni vorrebbero che i Peshmerga tornino a Kirkuk in quanto è evidente che l’esercito iracheno non riesce a far fronte all’offensiva terrorista.

Secondo Rawand Mullah Mahmood, un funzionario del PUK a Kirkuk, gli americani avrebbero fatto pressioni su Baghdad affinché permettano ai Peshmerga di riprendere il controllo della fondamentale area di Kirkuk e sembra che dopo la serie di attentati perpetrati da Daesh contro i militari iracheni anche il governo di Baghdad si sia convinto della necessità di permettere ai Peshmerga di rientrare a Kirkuk.