La reazione di Israele: colpiti 65 obiettivi terroristi nella striscia di Gaza

By , in Medio Oriente on . Tagged width: , , ,

Sono almeno 65 gli obiettivi colpiti dall’aviazione israeliana dopo la lunga salva di missili e colpi di mortaio che da ieri ha interessato il sud di Israele costringendo migliaia di civili nei rifugi.

«L’IDF ha lanciato uno attacco significativo durante la notte contro postazioni terroristiche nella striscia di Gaza e gli attacchi si sono fermati» ha detto il portavoce dell’IDF questa mattina. «Se gli attacchi dovessero riprendere Israele reagirà con ancora più determinazione. Fino ad ora siamo stati responsabili e cauti nella reazione ma in caso di nuovi attacchi saremo molto più duri» ha poi ammonito il portavoce prima di mostrare una mappa con la lista degli obiettivi colpiti nella notte.

Secondo l’ultimo rapporto i missili e i colpi di mortaio lanciato contro Israele ieri sono stati almeno 180 e non “solo” 70 come detto in precedenza.